Area Anno B (Cerrato)

VI Domenica di Pasqua - B

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (2644 × 1880 pixel, dimensione del file: 882 KB)

Alcune chiavi di lettura dell'immagine

Se restiamo uniti al Signore come le viti di un vitigno porteremo molto frutto e la nostra gioia sarà piena. Nel disegno vediamo che gli alberi della vigna proiettano le ombre di figure umane che si tendono la mano, perché il frutto dell'unione con Dio è l'amore tra i fratelli.

Temi: vite, uva, tralci, portare frutto, unione

Visualizza Gv 15,9-17

9Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. 10Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. 11Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.

12Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. 13Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. 14Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. 15Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. 16Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. 17Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.

Autore: Marcello Cerrato   (contatta l'autore, home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 21 immagini relative a Gv 15,9-17