PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su 2Tm 1,4.6-7

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

Casa di Preghiera San Biagio FMA è uno dei tuoi autori preferiti di commenti al Vangelo?
Entrando in Qumran nella nuova modalità di accesso, potrai ritrovare più velocemente i suoi commenti e quelli degli altri tuoi autori preferiti!

Santi Timoteo e Tito (26/01/2001)

Brano biblico: 2Tm 1,1-8 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Lc 10,1-9

1Dopo questi fatti il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. 2Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! 3Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; 4non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. 5In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. 6Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. 7Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. 8Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, 9guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”.

Dalla Parola del giorno

Mi tornano alla mente le tue lacrime e sento la nostalgia di rivederti per essere pieno di gioia. [...] Ti ricordo di ravvivare il dono di Dio che è in te [...]. Dio infatti non ci ha dato uno Spirito di timidezza, ma di forza, di amore e di saggezza.

Come vivere questa Parola?

Timoteo fu il discepolo prediletto di Paolo. Si convertì, pare, alla prima predicazione dell'apostolo delle genti e accompagnò Paolo nel suo secondo e terzo viaggio missionario.

La prima sottolineatura che qui va fatta, è a proposito dell'umanissima affezione di Paolo per il discepolo che aveva pianto per lui sapendolo in prigione. L'apostolo non esita ad esprimere la sua nostalgia e quel desiderio di gioia piena che si prova rivedendo una persona cara. La qualità autenticamente umana dell'amore di Paolo diventa anche impegno di grazia nell'esortare il discepolo a ravvivare il dono di Dio che è, anzitutto, quello del suo Battesimo. E che sia un dono grande è da Paolo esplicitato nel render Timoteo consapevole di un fatto importantissimo: quello Spirito che ci è stato infuso non è in funzione di una vita all'insegna della timidezza e di una sorta di opaca mediocrità. No, si tratta di uno Spirito che agisce in noi con la forza dell'amore e provoca la luce del discernimento che è saggezza. Purché a Lui veramente siamo docili!

Oggi, nel mio momento contemplativo, chiederò allo Spirito che ravvivi nel mio cuore la piena consapevolezza del prioritario dono di Dio.

Ottienimi, o Spirito, che la mia vocazione battesimale si realizzi con quella forza, coraggio e discernimento sapienziale che rende la mia vita veramente umana e cristiana.

La voce di un teologo mistico contemporaneo

La vita dello Spirito sarà la graduale presa di coscienza della grazia battesimale, nel senso di una coscienza che trasforma tutto l'uomo. Il ritmo battesimale di morte-resurrezione illumina i momenti della nostra vita. Così, quando tutto sembra perduto, la grazia battesimale, se le prestiamo attenzione, può trasformare una situazione di morte in occasione di resurrezione.
Olivier Clement

 

Ricerca avanzata  (49251 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: