PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO La mappa del tesoro

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)  

Tutti i Santi (01/11/2023)

Vangelo: Mt 5,1-12 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Mt 5,1-12

In quel tempo, 1vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. 2Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:

3«Beati i poveri in spirito,

perché di essi è il regno dei cieli.

4Beati quelli che sono nel pianto,

perché saranno consolati.

5Beati i miti,

perché avranno in eredità la terra.

6Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,

perché saranno saziati.

7Beati i misericordiosi,

perché troveranno misericordia.

8Beati i puri di cuore,

perché vedranno Dio.

9Beati gli operatori di pace,

perché saranno chiamati figli di Dio.

10Beati i perseguitati per la giustizia,

perché di essi è il regno dei cieli.

11Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. 12Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi.

Il vangelo di oggi ci consegna una mappa del tesoro, una mappa che ci conduce al tesoro della felicità, quella autentica, non contaminata da tante false illusioni. La felicità è forse l'aspirazione più profonda del nostro essere umani, la tensione che ci muove in tante direzioni, ma sono quelle giuste?
Perché Dio ci vuole felici, tutti; Dio è Amore, solo amore, amore infinito, vuole il vero bene per tutti i suoi figli, proprio per tutti... E così ci dà le istruzioni per arrivare alla felicità, già qui in questa vita e poi nella pienezza della vita, per sempre.
Vediamo allora queste istruzioni per trovare il tesoro...

Beati i poveri in spirito
quelli che non confidano solo in se stessi, si affidano a Dio, non si appoggiano sul potere, sulle proprie forze, ma si fidano dell'Amore; quelli che non hanno paura a dare tutto se stessi, quello che hanno e quello che sono...

Beati quelli che sono nel pianto
quelli che vibrano, che sentono tutte le ingiustizie intorno a loro e non fanno finta di niente, che sanno piangere su tutto il male che ci circonda e che è dentro di noi, che non si arrendono a tutto questo...

Beati i miti
quelli che non reagiscono con prepotenza, ma non si girano dall'altra parte; che non si fanno giustizia da soli, ma continuano a credere che l'amore risolverà anche le situazioni più complicate e vivono per questo, senza rassegnazione...

Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia
che si danno da fare con tutte le loro forze per cercare di risolvere tutte le ingiustizie, per vincere il male dentro e fuori di loro, che sono assetati per un mondo diverso, altro, per un mondo popolato da santi...

Beati i misericordiosi
quelli che vedono sempre un orizzonte più ampio, sconfinato, di fronte ai torti subiti; non dimenticano, ma lottano perché tutti i contrasti vengano risolti...

Beati i puri di cuore
quelli che cercano di ragionare, decidere, agire con il cuore di Dio, che guardano sempre al suo amore in tutte le giornate, che non si lasciano travolgere, invadere dal "nero" che ci circonda, dagli interessi meschini...

Beati gli operatori di pace
quelli che lottano ogni giorno per risolvere i conflitti, quelli che contribuiscono concretamente a costruire una società più giusta dove non ci siano divisioni, diseguaglianze, maldicenze, ingiustizie, soprusi...

Beati i perseguitati per la giustizia
quelli che non abbandonano il percorso intrapreso nelle difficoltà, che continuano a lottare per una umanità più giusta, anche se tutti gli dicono di mollare, che continuano a perseverare a fare il bene...

E alla fine del percorso delle beatitudini anche gli insulti che si possono ricevere non sono più così importanti...
Una mappa del tesoro non facile, l'unico che ha vissuto tutte le beatitudini in pienezza, tutti i giorni, tutta la vita è stato Gesù.
Una meta troppo alta? Certo, molto alta, un Everest da scalare.
Otto indicazioni, forse si può partire iniziando da una, magari ogni tanto, si può anche smarrirsi nel sentiero della mappa, ma si può sempre, in ogni momento riprendere, ne vale veramente la pena, è il senso della nostra vita su questa terra, verso una nuova umanità.

Revisione di vita
- In che direzione è la mia vita oggi? E' quella giusta che conduce alla vera felicità?
- Le istruzioni per trovare il tesoro, la mappa che ci ha consegnato Gesù. Ne scegliamo almeno una in questa settimana? Magari anche solo in qualche momento che ci capita proviamo a viverla fino in fondo?
- Otto indicazioni: ce n'è una che ci manda particolarmente in crisi? Proviamo a dirlo ai nostri fratelli, a chi ci vive accanto, per superare insieme la difficoltà?

Valter e Paola - CPM GENOVA

 

Ricerca avanzata  (54228 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: