PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Luca 1,26-38

padre Paul Devreux

Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria (08/12/2021)

Vangelo: Lc 1,26-38 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Lc 1,26-38

In quel tempo, 26l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, 27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».

29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. 30L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».

34Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». 35Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. 36Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: 37nulla è impossibile a Dio». 38Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Come ha fatto Pio IX e come faccio io a capire che Maria è Immacolata, cioè senza peccato.
Basta che provo a mettermi al suo posto, e vedere onestamente come avrei risposto alla proposta dell'angelo Gabriele. Ma prima diamo un'occhiata alla prima lettura.

Dopo che Adamo ebbe mangiato dell'albero, il Signore Dio chiamò l'uomo e gli disse: “Dove sei?”.
Dio sa benissimo dov'è Adamo. La sua è la domanda di un Padre preoccupato per la sorte del figlio. “Dove sei, cosa hai fatto, cosa stai pensando, siamo ancora amici?” Questi sono alcuni esempi del senso di questa tragica domanda.

-“Chi ti ha ingannato? La donna che TU mi hai posto accanto...”
Sottinteso: “È colpa tua! Perché mi hai fatto male, perché non mi hai fatto angelo?”
“Perché io ti voglio bene sul serio, e rispetto la tua libertà a costo di perderti; ma ciò non significa che ti ho abbandonato. Io non sono qui per accusarti. Sono qui, come sempre, per tenderti la mano e provare ad aiutarti; ti fidi?”.
Il frutto del peccato è che Adamo diventa diffidente nei confronti di Dio, e questo è una sofferenza per il Padre.

Invece Maria a risposto: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che tu desideri”
In altre parole, è come se dicesse: “Grazie per la missione che mi dai”.
La Chiesa dichiara che Maria è Immacolata semplicemente perché si è fidata.
Dio non si stanca di prendere l'iniziativa e di domandarmi anche oggi: “Dove sei? Posso entrare nella tua vita? Posso aiutarti?”.

Signore aiutaci a crescere nella fiducia nei tuoi confronti e a credere che quando ci proponi qualche cosa, non è mai per strumentalizzarci, ma per il nostro bene.
Buona festa.

 

Ricerca avanzata  (53452 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: