PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Ogni promessa è debito

don Domenico Bruno  

Domenica di Pasqua - Risurrezione del Signore (Anno B) (01/04/2018)

Vangelo: Gv 20,1-9 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Gv 20,1-9

1Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. 2Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». 3Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. 4Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. 5Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. 6Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, 7e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. 8Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. 9Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

Sempre di fretta. Tutti corrono. Non c'è mai tempo. Sempre ansia.

Anche Maria di Magdala e poi i discepoli si agitano, camminano con passo svelto, tornano a casa, allarmano tutti, uno corre più veloce dell'altro... poi arrivano al sepolcro vuoto e si bloccano! (cfr. Gv 20,1-9)

Il tutto succede quando è ancora buio, mancano poche ore al giorno, manca ancora il completamento della notte che permette di gettare luce per vedere bene. È tutto buio, dentro e fuori... L'uomo ha difficoltà a comprendere l'opera divina. È sempre così! E iniziano le ansie, perché ciascuno crede in se stesso, piuttosto che confidare in Dio.

L'ansia d'amore per Gesù muove tutti e ci fa credere che Lui abbia bisogno degli uomini per salvarsi: donne e uomini che preoccupati cercano nel buio la luce, cercano nella morte la vita. Anche oggi cerchiamo qualcosa, qualcuno che riempia la nostra vita, ma spesso lo cerchiamo nel luogo sbagliato, proprio come Maria e i discepoli.

Il sepolcro è vuoto, Dio ha fatto rotolare via i pesi del peccato che ostacolano il Signore, la Vita ha ribaltato la morte. In fondo, come poteva il "Dio della vita" accettare che il Figlio dell'uomo restasse morto? Come poteva il Signore creare gli uomini per amarli e avere compagnia senza dar loro la possibilità di tornare a vivere?

Gesù lo aveva promesso: dopo tre giorni ricostruirò questo tempio... ma «non avevano ancora compreso la Scrittura» (Gv 20,9). Ma per Dio ogni promessa è debito!

Cos'è per me la risurrezione?
Dove/come sto cercando il Signore?

 

Ricerca avanzata  (49613 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: