PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su At 10,34a.37-43; Sal 117; Col 3,1-4; Gv 20,1-9

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)  

Domenica di Pasqua - Risurrezione del Signore (Anno B) (01/04/2018)

Vangelo: At 10,34a.37-43; Sal 117; Col 3,1-4; Gv 20,1-9 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Gv 20,1-9

1Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. 2Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». 3Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. 4Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. 5Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. 6Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, 7e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. 8Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. 9Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

Allora entrò anche l'altro discepolo che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.
E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme...ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che apparisse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con Lui dopo la sua resurrezione dai morti.

E altri passi evangelici, più o meno famosi, pongono al centro la “tommasea umanità” nel credere alla Resurrezione di N.S.G.C., tant'è che Cristo si preoccupa di ammonire la materialità del credere ricordando che la beatitudine vera sta nel credere per fede, ossia senza aver visto e toccato, ma credendo alla Parola e ai profeti e testimoni che nei tempi Dio ha mandato e manderà.
Personalmente ritengo che il perno di tutta la fede cristiana cattolica stia nella frase paolina “Vana sarebbe la nostra fede, se Cristo non fosse risorto.”
Ma ci pensiamo? Cosa succederebbe se un giorno qualcuno dimostrasse tangibilmente che Cristo non è risorto? Cosa sarebbe della cristianità cattolica?
La fragilità e forza della fede cristiana sta tutta qui, in quel “se” così piccolo, ma così pesante nell'accettare per fede il mistero di un Dio che si fa umano in una grotta, che vive da umano tra gli umani, che muore da umano sulla croce, ma che alla fine risorge come Uomo e come Dio, per la salvezza dell'umanità.
Una fede, una speranza, una certezza, una verità; in una grotta aperta nasce Cristo, da una tomba aperta nasce la Chiesa, santa e peccatrice, umana e divina, credente e dubitante.
Quante volte nella vita il “se” si frapposto nelle nostre scelte umane, spirituali, morali, insinuando il dubbio, la paura, la tentazione, la contraddizione, il relativismo, il conformarci a questo mondo?
Il “se” paolino onestamente mi tarla nella mia ragione umana, ma so anche che Cristo non lascia nel buio della tomba, simbolo di una apparente sconfitta umana, ma offre la via per uscire dalla morte della passività, del relativismo, del nichilismo, dell'adeguamento trasformista e del possibilismo opportunista, chiedendoci di imitarlo, fino alla vita eterna, con un solo agire, quello dell'amore, del servizio, dell'attenzione concreta verso il prossimo, segni tangibili della nostra resurrezione pasquale di ogni giorno.
E in questa Pasqua voglio chiudere il commento con una sola domanda che parte da un “se”:
“Se Cristo si presentasse oggi in mezzo a noi, con il suo saluto pasquale, lo sapremmo riconoscere?”

Buona Pasqua in N.S.G.C.

Mariagrazia e Claudio Righi di Pisa

 

Ricerca avanzata  (49613 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: