PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Gv 5, 8-9

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

Martedì della IV settimana di Quaresima (13/03/2018)

Vangelo: Gv 5,1-3.5-16 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

“Gesù gli disse:” Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina”. E sull'istante quell'uomo guarì e preso il suo lettuccio, cominciò a camminare.”

Gv 5, 8-9

Come vivere questa Parola?
Gesù, anche in questo caso, parla per segni. Due verbi soltanto per rispondere all'invocazione del paralitico e, immediatamente, la concretezza di qualcuno che viene reso sano e cammina. Il Maestro non fa discorsi, mirabilmente gli dona la vita. A differenza del cieco nato, l'uomo che da trentotto anni sta in attesa del miracolo, non glorifica Dio per l'avvenuta guarigione, semplicemente cammina. E' vivo, autonomo, si ritrova tra le mani il futuro, l'esistenza con le sue speranze. E tutto questo ad opera di Gesù, che ancora oggi, come allora, viene a cercare i poveri, i sofferenti, i dimenticati, i soli, gli abbandonati.

Nella preghiera di questo giorno chiederò al Signore di guarirmi, di avvicinarsi a me per liberarmi dalla mia indifferenza, dalla paralisi che mi trattiene e mi impedisce di andare incontro ai fratelli

La voce di uno scrittore
“La fede è la convinzione radicata che ci sia una mano a cui aggrapparci.”
P. Chodron

Sr Graziella Curti - direttice@fmamelzo.com

 

Ricerca avanzata  (46295 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: