PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Si alzò e tornò da suo padre

Movimento Apostolico - rito romano  

Movimento Apostolico - rito romano è uno dei tuoi autori preferiti di commenti al Vangelo?
Entrando in Qumran nella nuova modalità di accesso, potrai ritrovare più velocemente i suoi commenti e quelli degli altri tuoi autori preferiti!

Sabato della II settimana di Quaresima (18/03/2017)

Vangelo: Lc 15,1-3.11-32 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Nella parabola del Figliol prodigo, o del Padre misericordioso, è rivelato tutto l'amore con il quale il Padre accoglie il figlio che torna nella sua casa. L'insegnamento di Gesù è limpido. Non vi è solo l'obbligo per il pastore di cercare la pecora smarrita, o la necessità per la donna di trovare la dramma da lei persa. Vi è ancora un obbligo più grande che vuole che si accolga chiunque pentito torni alla casa di Dio, che è la sua Chiesa, la sua comunità. L'accogliere è legge suprema di amore. Questa verità il Signore l'aveva già annunziata per mezzo del profeta Ezechiele. Dio non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva. Lui è il Dio della vita, non della morte.

Può avere i desideri del Padre e la sua divina sensibilità di amore, misericordia, pietà chi è nel cuore del Padre. È nel cuore del Padre chi da uomo secondo la carne dallo Spirito Santo si lascia trasformare in uomo secondo lo Spirito di Dio. Senza questo passaggio dalla carne allo Spirito, si agisce secondo la carne, si pensa secondo la carne, si accoglie secondo la carne. Mai si potrà accogliere secondo lo Spirito. Il figlio maggiore attesta di essere nella carne e non nello spirito. Lo rivela il suo pensiero che è pensiero di carne e non di Spirito Santo. Lui pensa ad un capretto da mangiare con gli amici. Non ha il cuore del Padre nel suo petto. Il suo cuore è di pietra.

Noi possiamo scrivere mille programmi, elaborare mille progetti e mille pastorali, stabilire che l'accoglienza dovrà essere la sola norma delle nostre relazioni, ma un cane accoglierà sempre da cane, un leone da leone, una tigre da tigre, un serpente da serpente, un uomo dal cuore di pietra da uomo dal cuore di pietra. Il ministero della Chiesa non è quello di scrivere programmi, ma quello di fare nuovi i cuori con la potenza dello Spirito che sgorga dal suo seno. Il cuore del Padre è nel cuore di Cristo, Cristo accoglie. Il cuore di Satana è nel cuore di scribi e farisei, mai essi potranno accogliere. Non solo mancano del cuore del Padre, sono con il cuore diabolico.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, fateci dal cuore nuovo in Cristo.

 

Ricerca avanzata  (47088 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: