PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Lc 1, 67-79

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

24 Dicembre (24/12/2015)

Vangelo: Lc 1, 67-79 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

"Zaccaria, suo padre, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo: «Benedetto il Signore, Dio d'Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, e ha suscitato per noi un Salvatore potente nella casa di Davide, suo servo, come aveva detto per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano. Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza, del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, di concederci, liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore, in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni..."
Lc 1, 67-79

Come vivere questa Parola?
Mattina di vigilia! Il Vangelo ci mette sulle labbra il canto di gioia del vecchio sacerdote Zaccaria che come sentinella scruta e saluta i primi albori additando Colui che ci visiterà "il sole che sorge dall'alto, per risplendere su quelli che stanno nelle tenebre e nell'ombra di morte, e dirigere i nostri passi sulla via della pace" (Lc 1,78-79).
Zaccaria, muto per la sua incredulità, prorompe in questa lode guidato dallo Spirito, facendosi voce di tutta la storia della salvezza perché "JHWH fa grazia/misericordia"! E' lode a Dio che visita il popolo portando redenzione e salvezza, vita e speranza, riconciliazione e pace! Al Messia guarda la storia passata, presente e futura: tutti siamo pro-tesi ormai verso "questo tuo visitarci" che illuminerà la nostra esistenza, riconcilierà il cielo e la terra e ci disarmerà il cuore!

Te solo aspettiamo. A Te solo guardiamo. Tu sei la nostra Pace!

La voce di un testimone
"La pace tra gli uomini nasce dalla gloria che essi danno a Dio; la gloria di Dio è la sola vera pace degli uomini. Nella notte di Natale, mettendoci in ginocchio davanti a Dio fattosi uomo tra gli uomini, compiamo l'atto più diretto, più costruttivo, più creativo della fraternità umana".
Suenens

Pf: Betlemme è all'orizzonte! Con affetto a tutti i cari lettori di ASP e amici di S. Biagio, auguro un Santo Natale di Misericordia!

suor Monica Gianoli FMA - mogianna@libero.it

 

Ricerca avanzata  (47314 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: