PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

VIDEO Ruminare i Salmi - Salmo 118,8 (IV domenica di Pasqua, anno B)

don Marco Pratesi  

IV Domenica di Pasqua (Anno B) (19/04/2015)

Brano biblico: Sal 118,8 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Gv 10,11-18

11Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. 12Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; 13perché è un mercenario e non gli importa delle pecore.

14Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, 15così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. 16E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. 17Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. 18Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».

Ruminare i Salmi - Salmo 118 (Vulgata / liturgia 117),8 (IV domenica di Pasqua, anno B)

CEI È meglio rifugiarsi nel Signore
che confidare nell'uomo.
TILC È meglio rifugiarsi nel Signore

che contare sull'uomo.

Atti 4,12 In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti, sotto il cielo, altro nome dato agli uomini, nel quale è stabilito che noi siamo salvati.

Giovanni 10,17-18 Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio.

Bruno di Segni: Il peccato non sta nel cercare aiuto da uomini, ma nel farlo riponendo in esso tutta la speranza, credendo di non poter avere altro aiuto. Spesso Dio aiuta quando si è persa la speranza nei mezzi umani.

Guerrico d'Igny: Getto ogni preoccupazione su colui che è potente, sapiente, amante; così sono più sicuro di quando sono io a preoccuparmi di me stesso. Grande e bella pace, abitare al riparo dell'Altissimo!

 

Ricerca avanzata  (43449 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: