PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Lc 15,1-3.11-32

Paolo Curtaz  

Sabato della II settimana di Quaresima (02/03/2013)

Vangelo: Lc 15,1-3.11-32 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Dio non è come il padrone della vigna che potrebbe intervenire e punire gli affittuari che usano di essa come se fosse di loro proprietà, tiranneggiando con violenza su tutti gli altri poveri servi. No, Dio non è così, non agisce con spirito di vendetta nei confronti di noi uomini, che dimentichiamo di essere qui solo come ospiti, o come operai. In contrapposizione alla visione orribile che abbiamo di Dio, un Dio padrone, Gesù propone l'immagine del padre prodigo, generoso, eccessivo. Un padre che lascia andar via il figlio minore, sapendo che non può cambiare l'immagine che questi si è fatto di lui, che corre il rischio educativo di perderlo e che, pure, lo aspetta tutti i giorni scrutando l'orizzonte. Un padre che, contravvenendo agli usi del tempo, corre incontro al figlio che ritorna e non gli rinfaccia la sua vita dissoluta. Un padre che fa festa e invita tutti a fare festa per questo figlio perduto che torna alla pienezza della vita, e che esce a convincere il fratello maggiore, dal cuore retto ma piccino, offeso proprio dalla generosità di suo padre... Ecco: questo è il padrone della vigna, colui che ancora cerca di convincere l'uomo a convertire il proprio cuore alla vera immagine di Dio.

Libri di Paolo Curtaz

Vuoi ricevere nella tua email i commenti di Paolo Curtaz? Semplicissimo!
Clicca su questo indirizzo email per mandare un'email vuota; riceverai un'altra email da Yahoogroups con un link da cliccare per confermare la tua iscrizione:

pn-paolocurtaz-subscribe@yahoogroups.com

 

Ricerca avanzata  (47063 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: