PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Sballo? no grazie

don Nazareno Galullo (giovani)  

I Domenica di Avvento (Anno C) (30/11/2003)

Vangelo: Lc 21,25-28.34-36 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Visualizza Lc 21,25-28.34-36

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 25Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, 26mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. 27Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. 28Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina».

34State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; 35come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. 36Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

Inizia un tempo nuovo, carico di attese e di speranze. È l'Avvento. Avvento non è soltanto preparazione al Natale: è soprattutto preparazione alla nuova venuta di Gesù Cristo. Verrà, verrà veramente un giorno. Tu come ti prepari a questa venuta?

Significa: tu vivi nell'attesa di Gesù? Tu dai senso al tuo tempo...in senso "temporaneo"? Sai che non sei eterno?

Soltanto chi non vive nell'attesa di qualcuno o di qualcosa, ha il tempo di appesantire il suo cuore. Chi si sballa...significa che non ha di meglio da fare. Chi si sballa, è vuoto dentro...deve riempire, riempire, riempire.

E così, la fede non potrà mai entrare dentro...perché c'è posto soltanto per quello stato di stordimento che molti chiamano "sballo", e che però, quando ti alzi al mattino, ti fa sentire ancora più vuoto.

Nel vangelo Gesù avvisa: "State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso!"

Io credo che chi si appesantisce in queste cose, non ha motivi per vivere, ha sbagliato vita. Perché non torni indietro, perché non torni là da dove sei venuto prima di nascere?
Non è possibile, ovviamente. E allora, che senso ha vivere?

Ecco allora che l'attesa di Gesù dà motivazioni diverse per vivere. Dà un senso nuovo all'esistenza. Tu, giovane che ti sballi, che forse non leggerai mai questa pagina perché i tuoi siti web di interesse saranno certamente altri, come vorrei poterti dire: rialzati, svegliati, vigila, stà attento!

Come vorrei insegnarti la gioia che provo io dentro da quando credo che Gesù esiste!

Come vorrei portarti a gustare la bellezza di un tramonto; il profumo del mare su una spiaggia d'inverno; il rumore simpatico di un fiume che scorre mentre le nostre canne da pesca aspettano che un pesce abbocchi!!!

Ritroviamo la gioia delle piccole cose. Viviamo anche quelle con il senso dell'attesa...e l'Universo ci parlerà di Dio, di quel Dio che è vera gioia, diciamo pure "vero divertimento" nel frastuono delle mille cazzate di ogni giorno....soprattutto di ogni sabato!!!

Ti abbraccio, caro giovane "perso": casomai vorrai ritrovare una via, ti ricordo di aprire il vangelo e di sentire il carico di speranza che vi è dentro. Il Signore è sì da attendere: ma, ricorda, lui ti attende più di tutti!
CIAO
Naza

 

Ricerca avanzata  (43106 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: