PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia

Movimento Apostolico - rito romano  

Movimento Apostolico - rito romano è uno dei tuoi autori preferiti di commenti al Vangelo?
Entrando in Qumran nella nuova modalità di accesso, potrai ritrovare più velocemente i suoi commenti e quelli degli altri tuoi autori preferiti!

31 Dicembre - VII giorno fra l'Ottava di Natale (31/12/2010)

Vangelo: Gv 1,1-18 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Abbiamo meditato in questi giorni sul mistero di Gesù. Conosciamo tante verità su di Lui. Come fare ad armonizzare, sincronizzare, offrire alla nostra mente e soprattutto al nostro cuore la totale verità di Cristo Gesù, senza alcuna imperfezione, lacuna, inadeguatezza, incompletezza, mancanza?

Mi spingo infinitamente oltre: noi potremmo leggere tutto l'Antico Testamento e il Nuovo, potremmo mettere tutte le verità su Cristo Gesù una accanto alle altre. Potremmo avere un quadro sinottico di ogni più piccola parte di esse. Tuttavia questa somma, perfetta conoscenza delle verità su Gesù alla fine potrebbe risultare inadeguata, incompleta, insufficiente. Da tutte queste verità si potrebbe sempre ricavare un piccolissimo spazio attraverso il quale inserire un errore e una eresia.

Lo Spirito Santo ha visto questa possibilità ed ha provveduto. Ha ispirato il suo servo Giovanni ascrivere un Vangelo sul Figlio dell'altissimo e gli ha rivelato in modo immediato, diretto, non le verità su Cristo Signore, ma la perfetta armonia di esse, in modo che dopo questa rivelazione non c'è più alcuna buona intenzione per chi parla male del suo Redentore o ne travisa la sostanza della sua verità e realtà. Dopo il prologo di Giovanni si può parlare male di Cristo solo per cattiveria, malvagità, malignità, cattiva intenzione, opera veramente diabolica.

Questa verità armonica, perfetta, completa, divinamente architettata, stupendamente presentata, dichiara non vero redentore, non vero salvatore qualsiasi altro uomo. Gli altri uomini potranno anche essere stati grandi uomini, ma rimangono solo uomini, bisognosi loro stessi di redenzione e di salvezza. Cristo Gesù è invece il Figlio del Padre. Il Padre è l'unico Dio e Creatore, l'unico Signore del genere umano. È il Figlio che è nel seno del Padre e nel seno dell'umanità, perché vero Dio e vero uomo. È da Lui che discende ogni grazia sull'umanità peccatrice, ogni verità, ogni conoscenza di Dio e dell'uomo. Chi vuole conoscersi, chi vuole conoscere il vero Dio lo può solo in Cristo Gesù, per mezzo di Lui. È Lui la grazia e la verità di tutto il genere umano. Divinità, eternità, verità, grazia, sono la sua stessa essenza, come sua vera essenza è anche l'umanità che ha assunto quando si è fatto uomo nel seno della Vergine Maria.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli e Santi, trascinateci in questa verità

 

Ricerca avanzata  (45001 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: