PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Giovanni 10,31-42

Paolo Curtaz  

Venerdì della V settimana di Quaresima (03/04/2009)

Vangelo: Gv 10,31-42 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Gesù dice delle cose sgradevoli e quindi lo lapidiamo. È sempre stato così e così sarà sempre. Oggi, tenero, il mondo è molto più sottile: Gesù non lo lapidiamo, anzi diciamo che è un bel tipo, da lapidare sono i cristiani. E quando poi i cristiani sono lapidati per davvero (chiedetelo agli amici cristiani dell'India o dell'Iraq) allora diciamo che da lapidare o da far tacere sono i prelati e vari ammennicoli. È così difficile da accettare il Vangelo? Pare proprio di sì... Gesù sta per essere lapidato perché si prende per Dio. Non dobbiamo mai dimenticarci questa scomoda verità: Gesù ha preteso di avere un rapporto unico col Padre, diverso da quello che noi riusciamo a stabilire. Egli è il rivelatore del Padre, ha coscienza di essere inviato dal Padre. Gesù non è solo un grande uomo, egli ha preteso di essere il Figlio di Dio. E Gesù argomenta: nella Scrittura si parla di una progressiva divinizzazione dell'essere umano. Noi oggi capiamo che se Dio è diventato uomo è perché l'uomo diventi come Dio. Il cammino di quaresima che abbiamo compiuto ci porta proprio a prendere consapevolezza della nostra immensa chiamata a partecipare della gloria di Dio...

Libri di Paolo Curtaz

Vuoi ricevere nella tua email i commenti di Paolo Curtaz? Semplicissimo!
Clicca su questo indirizzo email per mandare un'email vuota; riceverai un'altra email da Yahoogroups con un link da cliccare per confermare la tua iscrizione:

pn-paolocurtaz-subscribe@yahoogroups.com

 

Ricerca avanzata  (46295 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: