PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Luca 24,13-35

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

Mercoledì fra l'Ottava di Pasqua (07/04/2010)

Vangelo: Lc 24,13-35 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Dalla Parola del giorno

Ed essi narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane.

Come vivere questa Parola?

Clèopa e il suo compagno, che fuggono da Gerusalemme confusi e sconvolti dagli eventi della passione e crocifissione di Gesù, danno la loro testimonianza del Risorto.

Luca ci introduce nell'episodio con le parole: "in quello stesso giorno" che nel linguaggio lucano significa ‘il tempo della salvezza'. Infatti, Gesù-Salvezza, li raggiunge per la strada che conduce ad Emmaus. Egli si avvicina e cammina con loro. Li incoraggia ad esprimere le loro perplessità: speravano che Gesù fosse il Messia ma è morto in croce e già tre giorni sono passati, alcune donne sono tornate dalla tomba dicendo che Gesù è risorto ... e nonostante tutto questo essi rimangono chiusi nella logica umana. È la croce che diventa ostacolo alla loro fede!

Di fronte al mistero di Gesù, Figlio di Dio e Figlio dell'uomo, siamo tutti "stolti e lenti di cuore a credere in tutto ciò che hanno detto i profeti". Quindi, Gesù comincia a spezzare per loro la Parola delle Scritture e i loro cuori si riscaldano tanto che arrivati a casa, lo invitano: "resta con noi, perché si fa sera". Fin qui non lo avevano riconosciuto; ma adesso Gesù si fa riconoscere in un modo del tutto nuovo, non più nella carne, ma nello Spirito: "Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo loro spezzò e lo diede loro". I loro occhi si spalancano e lo riconoscono!

Nella pausa contemplativa di oggi, rifletterò sul dialogo tra Gesù e i discepoli; Egli li guida gradualmente ad aprirsi ad una verità inaudita: Gesù risorto è capace di farsi presente a chiunque, in qualsiasi momento e dappertutto. Ognuno è in grado di incontrare Gesù attraverso l'ascolto della Parola e la visione del suo volto nello spezzare l'Eucaristia. Tuttavia, come i discepoli non si riesce a penetrare il mistero da soli. Bisogna stare con Gesù risorto. L'esperienza dell'ascolto e dell'Eucaristia mi fanno crescere nella fede e la fede più profonda mi porta ad un amore intimo.

Signore Gesù, desidero tanto vederti nel modo in cui tu ti vuoi far presente, nello Spirito. Aumenta la mia poca fede, aprimi ad ascoltarti nella tua Parola e a vederti nell'Eucaristia. Cammina con me nelle fatiche di ogni giorno!

Un Santo Vescovo e Dottore della Chiesa

Il Verbo, Cristo Signore, datosi a noi interamente ci fa dono della sua visita. Egli promette di restarci ininterrottamente vicino. Per questo dice: Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo.
Sant'Atanasio

 

Ricerca avanzata  (47173 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: