PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Matteo 9,1-8

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

Giovedì della XIII settimana del Tempo Ordinario (Anno I) (02/07/2009)

Vangelo: Mt 9,1-8 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Dalla Parola del giorno

Salito su una barca, Gesù passò all’altra riva del lago.

Come vivere questa Parola?

Finora l’evangelista ha mostrato Gesù chino sull’umana debolezza, pronto a restituire sanità ai malati. Adesso invita a salire con lui sulla barca e a “passare all’altra sponda”, ad aprirsi, cioè, a una visione più ampia del suo mistero e della sua missione: non siamo dinanzi a un grande taumaturgo, ma al Figlio di Dio venuto a liberarci dai lacci del peccato.

Ecco allora la risposta inattesa alla richiesta di guarigione: “Ti sono rimessi i tuoi peccati”, a cui segue lo scandalo dei farisei. Una risposta che va ben oltre le limitate attese umane, ma che, proprio per questo, spesso non è capita, anzi scandalizza.

Non è così anche oggi? Quante volte, dopo aver pregato per ottenere una certa grazia, ci lasciamo andare sfiduciati e - diciamolo pure - scandalizzati. Sì, perché Dio ci ha delusi, non è intervenuto come ci saremmo attesi: che Dio è uno che non risponde alle nostre aspettative? Tutto sommato è un Dio che ‘non serve’! La sua stessa esistenza viene messa in dubbio o comunque lo si accantona come qualcosa di insignificante.

È necessario “passare all’altra sponda”! È necessario entrare nelle vedute di Dio, di un Dio che non si limita a liberarci dai mali fisici, dai problemi immediati, ma che ci vuole rendere persone libere e per questo punta su quanto ci schiavizza: il peccato. Da persone libere saremo poi capaci di prendere su ‘il lettuccio’ su cui giacevamo inerti, la prova che ci schiacciava e che forse non è stata rimossa, ma che ora siamo in grado di dominare.

Oggi, nel mio rientro al cuore, proverò a ‘leggere’ le attese che si nascondono dietro le mie preghiere e a rintracciare le risposte di Dio, di cui ho colto il significato magari a distanza di anni. Riconfermerò, quindi, la mia totale fiducia in lui.

Donami, Signore, una fiducia incrollabile nel tuo amore. Una fiducia capace di sperare contro ogni speranza, di credere anche quando l’orizzonte sembra totalmente chiuso, di abbandonarsi senza riserve.

Le parole di una poetessa
I doni di Dio fanno impallidire i migliori sogni dell'uomo.
Elizabeth Barret Browning

 

Ricerca avanzata  (44979 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: