Area Anno C (Fano)

Amare i nemici - Tutto è possibile per Gesù

VII Domenica t.o. - C

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (3478 × 2478 pixel, dimensione del file: 734 KB)

Alcune chiavi di lettura dell'immagine

L'amore per i nemici è possibile grazie a Gesù. Se credessimo e praticassimo veramente questo, terminerebbero i conflitti, le divisioni, le situazioni che separano. La Parola di Gesù ha una forza incredibile e la sua vita è l’icona da cui possiamo imparare. Saremo in grado di accogliere questa sfida? Smetteremo di tenere conto del male? Trasformeremmo la nostra vita con il potere redentore dell'Amore. Che Gesù, che ha unito l'impossibile, ci renda possibili ponti con i diversi, incominciando dai più vicini.

Non è niente più - e niente di meno - che il progetto fraterno di Gesù.

traduzione dal blog di Kamiano

Temi: amare i nemici, pecora, lupo

Visualizza Lc 6,27-38

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 27A voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, 28benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male.

29A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica. 30Da’ a chiunque ti chiede, e a chi prende le cose tue, non chiederle indietro.

31E come volete che gli uomini facciano a voi, così anche voi fate a loro. 32Se amate quelli che vi amano, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori amano quelli che li amano. 33E se fate del bene a coloro che fanno del bene a voi, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori fanno lo stesso. 34E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. 35Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell’Altissimo, perché egli è benevolo verso gli ingrati e i malvagi.

36Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso.

37Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati. 38Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi in cambio».

Autore: Patxi Velasco Fano  (home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 27 immagini relative a Lc 6,27-38