Area Anno C (Fano)

Servitori del regno - Camerieri della quotidianità

XXVII Domenica t.o. - C

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (2338 × 2474 pixel, dimensione del file: 611 KB)

Alcune chiavi di lettura dell'immagine

Noi siamo servitori del Regno, felici di poter vivere questa missione.

Siamo camerieri della inesauribile gioia di condividere, di portare nel vassoio del banchetto condiviso le cose di ogni giorno: la vita familiare, le feste, il lavoro, lo sport, la celebrazione in Chiesa ... Dar colore alla quotidianità, facendo ciò che dobbiamo fare. Soddisfatti di spendere energia e sogni per gli altri. Il modo migliore per crescere.

Inoltre, portiamo l’asciugamano dell’Amore, quello di Colui che si chinò e cominciò a lavare i piedi. Questo asciugamano è così importante. Non dimentichiamo che cosa significa.

Ognuno dovrà vedere come il suo vassoio, cosa manca ancora da mattere. Serviamo, amici! Serviamo con gioia! Perché il nostro compito ... è quello di servire.

traduzione dal blog di Kamiano

Temi: servizio, quotidianità, cameriere

Visualizza Lc 17,5-10: Fede e umiltà

5Gli apostoli dissero al Signore: 6«Accresci in noi la fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe.

7Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? 8Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, stringiti le vesti ai fianchi e servimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? 9Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? 10Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».

Autore: Patxi Velasco Fano  (home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 15 immagini relative a Lc 17,5-10