Area Anno B (Cerrato)

XII Domenica t.o. - B

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (3008 × 2000 pixel, dimensione del file: 725 KB)

Alcune chiavi di lettura dell'immagine

Un mare in tempesta un cielo scuro ma nel cuore di chi si affida a Gesù ritorna sempre il sereno.

Visualizza Mc 4,35-41: Gesù placa il mare in tempesta

35In quel medesimo giorno, venuta la sera, disse loro: «Passiamo all’altra riva». 36E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui. 37Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. 38Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?». 39Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. 40Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». 41E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».

Autore: Marcello Cerrato   (contatta l'autore, home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 17 immagini relative a Mc 4,35-41