Area Anno B (Cerrato)

V Domenica di Pasqua - B

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (2672 × 1644 pixel, dimensione del file: 600 KB)

Alcune chiavi di lettura dell'immagine

Il vignaiolo si prende cura della sua vigna. Ogni tralcio che resta nel suo amore può solo portare frutti di amore. Sulla sinistra vediamo la mano del vignaiolo che cura il tralcio a destra un grande grappolo di uva che forma un cuore simbolo di amore.

Temi: vite, uva, tralci, portare frutto, cuore

Visualizza Gv 15,1-8

1«Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. 2Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. 3Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. 4Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. 5Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 6Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. 7Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. 8In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.

Autore: Marcello Cerrato   (contatta l'autore, home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 27 immagini relative a Gv 15,1-8