Commento su Mt 25, 40

Casa di Preghiera San Biagio FMA

XXXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) - Cristo Re (26 novembre 2017)

«Rispondendo, il re dirà loro: in verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me.»

Mt 25, 40

Come vivere questa Parola?

La scena del Giudizio è maestosa e può farci stare in ansia. Il nostro Dio è un re universale che chiama tutti a rendere ragione del proprio operato. Il suo giudizio, però, non è secondo i nostri pensieri. Ci potrà capitare allora, in quel momento supremo, di non riconoscere il nostro re. Il suo verdetto ci sorprenderà se già da ora non agiamo secondo il comandamento della sua misericordia. La nostra sorte, infatti, non si decide nell'al di là. È adesso che ci pronunciamo per Cristo o contro di lui secondo il modo di prenderci cura dei fratelli e delle sorelle che ci stanno accanto.

La voce di un teologo

Vuoi onorare il corpo del Cristo? Non disprezzarlo quando lo vedi coperto di stracci. Dopo averlo onorato in chiesa con stoffe di seta, non lasciare che fuori egli soffra per la miseria e per il freddo...Perché il tempio di questo fratello è più prezioso del tempio di Dio.

S. Giovanni Crisostomo

Sr Graziella Curti - direttice@fmamelzo.com