PERFEZIONA LA RICERCA

FestiviFeriali

Parole Nuove - Commenti al Vangelo e alla LiturgiaCommenti al Vangelo
AUTORI E ISCRIZIONE - RICERCA

Torna alla pagina precedente

Icona .doc

TESTO Commento su Is 52,8

Casa di Preghiera San Biagio FMA  

Giovedì della I settimana di Quaresima (14/02/2008)

Brano biblico: Is 52,8 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )

Dalla Parola del giorno

Le tue sentinelle alzano la voce, insieme gridano di gioia, poiché vedono con i loro occhi il ritorno del Signore in Sion.

Come vivere questa Parola?

Israele è disperso lontano dalla propria patria, mentre il cuore pulsante della Nazione, il tempio, è ridotto a un cumulo di rovine. Alla gloria di YHWH si è sostituito il più desolante abbandono. Agli esuli non resta che lasciarsi andare, preda della delusione e dello scoraggiamento.

Su questo triste scenario si leva incoraggiante la voce del profeta che prospetta il gioioso ritorno del Signore in Sion, il riaffermarsi della sua signoria.

Ma chi è questo profeta, chi sono queste sentinelle che, nelle ombre ostinatamente persistenti, sanno cogliere l'annuncio di un nuovo giorno dal flebile bagliore che va accennandosi all'orizzonte e se ne fanno gioiosi banditori?

Ai loro tempi sono stati Isaia, e poi, secoli più tardi, Cirillo e Metodio con il loro instancabile spendersi per la fede e per l'unità, già allora tanto minacciata.

Ed oggi, in questo travagliato trapasso epocale, in cui si coglie tanto smarrimento e confusione, in cui si è tentati di abbandonarsi allo scoraggiamento, Dio non manda i suoi profeti? Non suscita 'sentinelle' vigili ed entusiaste?

Nel libro di Isaia leggiamo: "Udii la voce del Signore che diceva: «Chi manderò e chi andrà per noi?». Risposi: «Eccomi, manda me!» (6,8).

Quella domanda, oggi, è rivolta a me, a te, a ogni cristiano, consacrato 'profeta' nel Battesimo. A noi è affidata questa missione. Che attendiamo a rispondere generosamente: «Eccomi, manda me!»?

Oggi, nella mia pausa contemplativa, mi lascerò mettere in questione dalla domanda del Signore e chiederò il coraggio di rispondere: «Eccomi, manda me!».

Rendimi, Signore, profeta di speranza e di gioia, e, in una società che sembra avviata inesorabilmente verso il disfacimento, aiutami a cogliere e a custodire i germi di bene che timidi si accennano.

La voce di un grande Papa

Ora più che mai è urgente che voi siate le "sentinelle del mattino", le vedette che annunciano le luci dell'alba e la nuova primavera del Vangelo, di cui già si vedono le gemme.
Giovanni Paolo II

 

Ricerca avanzata  (46295 commenti presenti)
Omelie Rituali per: Battesimi - Matrimoni - Esequie
brano evangelico
(es.: Mt 25,31 - 46):
festa liturgica:
autore:
ordina per:
parole: