Audio per

21 ottobre 2018
XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

Vangelo: Mc 10,35-45

PASSA AL RITO AMBROSIANO

Aree preferite 

NOVITÀ

Ultimi 7 giorni

Ultimi 15 giorni

Ultima news (17/11/2020)

Penultima news (07/10/2020)

Inviaci il tuo materiale!

Aree materiale
animazione domenica (6876)
app e software (74)
audio (743)
bambini (5181)
bibbia (2495)
carità (150)
catechesi (965)
cineforum (56)
educatori (254)
famiglie (278)
giovani (1630)
magistero (3127)
migrazioni (223)
missioni (331)
pedagogia (13)
preghiera (11178)
presentazioni (2960)
scout (589)
spiritualità (242)
studi (473)
varie (2678)
video (2817)

  Hai cercato audio per
XXIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno B) (passa al rito ambrosiano) (21 ottobre 2018)
nell'area Audio e sottoaree

Nessun file audio trovato   (ci sono però 104 testi, 6 presentazioni e 4 video)

Visualizza Mc 10,35-45

35Gli si avvicinarono Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedeo, dicendogli: «Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo». 36Egli disse loro: «Che cosa volete che io faccia per voi?». 37Gli risposero: «Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra». 38Gesù disse loro: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io bevo, o essere battezzati nel battesimo in cui io sono battezzato?». 39Gli risposero: «Lo possiamo». E Gesù disse loro: «Il calice che io bevo anche voi lo berrete, e nel battesimo in cui io sono battezzato anche voi sarete battezzati. 40Ma sedere alla mia destra o alla mia sinistra non sta a me concederlo; è per coloro per i quali è stato preparato».

41Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. 42Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. 43Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, 44e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. 45Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».