TestiPresentazioniVideoAudioImmaginiRitagliCommentiVangeliIdeeGiochi Mailing listBlogGuida Aiutaci   Entra

Idee

Le ultime 20 idee

Tutte le idee

Inserisci la tua idea

Le tue idee preferite

Hai cercato tra le idee di tipo adulti
Hai trovato 20 idee

1. Incontro sulla parabola del Padre Misericordioso

  Obiettivo: far capire come Dio perdona, e capire quanto possiamo perdonare anche noi
Temi e valori: perdono, misericordia
Ambito pastorale: catechesi
Destinatari: giovani, adulti, anziani, fidanzati, sposi, famiglie
Descrizione idea:
L'incontro può iniziare vedendo e ascoltando insieme la canzone sul Padre Misericordioso, http://www.youtube.com/watch?v=_bwP-VLgXP0 , ma senza dire di cosa parla. Se è gente non molto vicina non lo capirà.

Leggere poi e commentare insieme la parabola, Luca 15,11-32, in maniera da farla gustare. http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&Citazione=lc+15%2C11-32&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Si possono trovare spunti esegetici su Cathopedia, http://it.cathopedia.org/wiki/Parabola_del_Padre_Misericordioso

Dopo aver analizzato e discusso bene sulla parabola riascoltare il canto iniziale: la gente riuscirà a scoprire il riferimento di ogni singola parola e ne sentirà molta soddisfazione.
l'idea è stata fornita da don Paolo Benvenuto, ed è attiva dal 29/03/2011
 

2. Essere testimoni di Cristo
Testimoniare al di là di tutto e di tutti.

  Obiettivo: Sperare in un mondo migliore.
Temi e valori: La speranza e la fede
Ambito pastorale: catechesi
Destinatari: giovani, adulti
Descrizione idea:
Per affrontare tale tematica, mi sono servita di due canzoni famose: L'isola che non c'è di E. Bennato e Imagine di J.Lennon. entrambe parlano di speranza, di fede in un ideale d'amore che va avanti nonostante tutto. Noi cristiani siamo chiamati in prima persona ad impegnarci nel sociale e a credere e sperare che tutto sia possibile: l'amore fra tutti. Niente odio o violenza, fame, guerra... Siamo sognatori, crediamo in un'isola che non c'è? Sì, e la cosa bella è che non siamo soli in questa certezza, ma siamo in tanti: i cristiani impegnati.E allora andiamo avanti e qualcosa cambierà prima o poi. Crediamoci e rimbocchiamoci le maniche, senza aspettare che siano gli altri a cambiare.
l'idea è stata fornita da Perupato Rosa, ed è attiva dal 28/02/2011
 

3. Maternità
scoprire la maternità spirituale

  Obiettivo: Aiutare le mamme a scoprire che oltre a quella biologica Dio affida loro anche una maternità spirituale
Temi e valori: spirito, preghiera, maternità, fede
Ambito pastorale: catechesi, preghiera, evangelizzazione
Destinatari: adulti, sposi
Descrizione idea:
In occasione od in prossimità della festa della mamma organizzare un piccolo pellegrinaggio/gita ad un monastero di clausura con un incontro con le monache. Il tema dell'incontro è la maternità spirituale chiedendo alle monache come si sentono madri e come vivono la loro particolarissima maternità nei confronti del mondo e della Chiesa.

E' importante che il pellegrinaggio/incontro sia riservato alle sole mamme, di qualunque età in modo che si possano godere in pienezza un momento di ricarica spirituale e fisica
l'idea è stata fornita da don Luca, ed è attiva dal 03/11/2010
 

4. catena della Quaresima
per pregare insieme ogni giorno

  Obiettivo: condividere la riflessione e l'impegno quotidiano
Temi e valori: condivisione
Ambito pastorale: catechesi, preghiera
Destinatari: adolescenti, giovani, adulti
Descrizione idea:
Ogni partecipante prepara una e-mail con una preghiera o una lettura dalla Bibbia o una presentazione, qualsiasi cosa che serva da riflessione, + un impegno quotidiano.
Entro la sera precedente al giorno in cui tocca a lui la spedisce a tutti i partecipanti che la leggeranno e la metteranno in pratica.
Ogni giorno tocca ad una persona diversa, poi si ricomincia il giro.
l'idea è stata fornita da Silvia, ed è attiva dal 04/03/2009
 

5. L'ulivo della pace
I bambini ci segnalano i luoghi critici

  Obiettivo: chiamare male il male ed imparare ad ascoltare i piccoli
Temi e valori: pace, comunione, infanzia, conversione
Ambito pastorale: catechesi, evangelizzazione
Destinatari: bambini, adulti, sposi, famiglie
Descrizione idea:
Si chiede ai nostri piccoli di "spendere" alcuni rametti d'ulivo in casa chiedendo loro, nel tempo, di collocare una foglia di ulivo nei luoghi che sentono critici: sul comodino di papà e mamma quando litigano, sulla televisione quando vedono cose che non vanno etc. Li si educa così ad individuare il male e si educa noi adulti ad ascoltare di più la loro voce.
l'idea è stata fornita da Luca, ed è attiva dal 03/04/2007
 

6. Superare le divisioni
imparare l'altro

  Obiettivo: riuscire a far capire all'altro quanto proviamo i nostri stati d'animo le nostre difficoltà il nostro personale modo di essere e far entrare in empatia per superare le difficoltà che si sono create tra due persone o all'interno di un gruppo
Temi e valori: comunione, fraternità, capire l'altro, tolleranza, comunione, rispetto, condivisione
Ambito pastorale: catechesi, carita
Destinatari: bambini, ragazzi, adolescenti, giovani, adulti, anziani, fidanzati, sposi, famiglie, tutti
Descrizione idea:
dopo un litigio un'incomprensione o dopo un'accesa discussione all'interno di un gruppo di bambini o giovani o adulti, quando è necessario riportare la calma o spingere alla riflessione in modo PRATICO far disporre i partecipanti in cerchio e far presente che sarà fatto un gioco per il quale nessuno si deve vergognare e lasciarsi mettere in discussione.
A seconda del gruppo dei partecipanti decidere se fare scambiare scarpe o orologi o maglie o anelli che hanno le persone addosso.
Per i gruppi di adulti si consiglia lo scambio di orologi o anelli o qualche accessorio indossato.
Questo mettersi "negli oggetti" dell'altro dovrebbe far capire le sue dimensioni, il suo modo di essere e di pensare o perlomeno di aver "misura delle sue misure". Esempio una persona bassa e magra si trova a mettersi scarpe misura 45 o un orologio con un bracciale molto grande. Rimettere i partecipanti in gruppo e farli ragionare con " gli oggetti" che hanno addosso dell'altra persona. Come si sentono, come stanno addosso le "idee" dell'altro e ragionare sulle "proprie misure" sui propri punti di vista. questo lavoro di riflessione può essere aiutato con i brani evangelici che parlano di porgere l'altra guancia, del perdonare i nemici, del pregare per l'altro. E' importante che l'educatore faccia rispettare gli scambi e che non si esageri nello scambio. Bastano pochi minuti per "riuscire a mettersi nei panni dell'altro" e poter smorzare I TONI TROPPO ACCESI e la voglia di litigare dovrebbe passare.
l'idea è stata fornita da franca chiocca, ed è attiva dal 22/03/2007
 

7. Adottare un anziano o disabile
forse non tutti pensano che......

  Obiettivo: Aiutare a vivere più dignitosamente
Temi e valori: solidarietà
Ambito pastorale: carita
Destinatari: adulti, anziani, famiglie
Descrizione idea:
Possiamo pensarci, il disabile riceve una pensione con accompagnamento che si aggira in totale sui 700 euro mensili, quelle degli anziani vanno poco più in là. Per assicurare una vita dignitosa a questi basterebbe poco sforzo donando loro una piccola cifra mensile, una spesa...
l'idea è stata fornita da Marco Pellacani, ed è attiva dal 12/02/2006
 

8. Dio che non fa paura
Il vero timore di Dio

  Obiettivo: Aiutare a comprendere che il vero timore di Dio è quello di rompere la relazione con Lui, non lasciarsi amare, non amarlo.
Temi e valori: amore, Dio, fede, fiducia, affidamento
Ambito pastorale: catechesi, preghiera
Destinatari: ragazzi, adolescenti, giovani, adulti
Descrizione idea:
Al termine o durante un ritiro sull'Avvento e sul Natale predisporre una statua di Gesù Bambino il più possibile di dimensioni reali. Porlo non in una culla, ma tra le pagine di un lezionario aperto. Al momento stabilito si invita i giovani a prendere in braccio, a turno, il Gesù Bambino come se fosse reale, di carne. Invitare i ragazzi a prendere coscienza che Dio si dona così, inerme, perchè l'uomo lo possa accogliere nel suo cuore senza timori o false preoccupazioni.
l'idea è stata fornita da Luca, ed è attiva dal 01/12/2005
 

9. La carità entra in circolo
Concorso per bimbi e ragazzi sul volontariato della comunità

  Obiettivo: Far conoscere ai bambini le attività di volontariato e caritative della comunità
Temi e valori: solidarietà, gioco, rete
Ambito pastorale: carita
Destinatari: bambini, ragazzi, adolescenti, giovani, adulti
Descrizione idea:
Si propone ai responsabili dei diversi settori del volontariato della comunità (paese, parrocchia) di venire a presentare le proprie attività ai bimbi ed ai ragazzi (oratorio, catechismo, scout). Terminata questa fase si propone un concorso di disegno o poesia ai bimbi ed ai ragazzi che abbia a tema quanto hanno ascoltato. La premiazione potrebbe avvenire in un giorno fissato in cui tutte le varie realtà presentano uno "stand", in oratorio ad esempio, a tutta la comunità le loro attività. La presenza dei genitori dei ragazzi assicurerebbe un buon giro di persone.
l'idea è stata fornita da Parrocchia di Pino Torinese, ed è attiva dal 14/11/2005
 

10. Caro amico ti scrivo...
Un diario per aprirsi gli uni agli altri

  Obiettivo: Far crescere rapporti profondi all'interno di un gruppo
Temi e valori: amicizia, relazioni, campi estivi, condivisione
Ambito pastorale: carita, evangelizzazione
Destinatari: ragazzi, adolescenti, giovani, adulti
Descrizione idea:
In occasione del campo estivo, preparare per ogni partecipante un "diario" (può essere un quaderno; una cartellina colorata e decorata con dentro dei fogli, il tutto pinzato insieme;...), con scritto sopra il nome di ognuno. I diari saranno lasciati in un luogo accessibile a tutti; se si dispone di una cappella, potrebbe essere buona idea lasciarli lì, il che invita anche ad andare in cappella, posto in cui si mantiene un certo clima di silenzio e raccoglimento.
All'inizio del campo si inviteranno tutti i partecipanti ad utilizzare tali diari per scriversi vicendevolmente delle lettere o piccoli messaggi. E' importante invitare tutti a farlo, e a farlo nei confronti del maggior numero di partecipanti possibile.
Sarà molto bello controllare il diario e vedere che un altro ha scritto qualcosa indirizzato a sé, e così rispondergli, il tutto in un clima di amicizia e rapporti profondi: per iscritto infatti, può diventare più facile aprirsi profondamente nei confronti dell'altro, restando poi la possibilità di confrontarsi di persona durante il prosieguo della convivenza.
Alla fine del campo, i diari potranno essere offerti al Signore, e riconsegnati ai partecipanti come ricordo dell'esperienza comunitaria.
l'idea è stata fornita da don Giovanni Benvenuto, ed è attiva dal 22/10/2005
 

11. Insieme agli ammalati con la Parola del Signore e della tradizione della Chiesa
Il conforto di una Parola al posto di tante parole.

  Obiettivo: Evangelizzare i luoghi di sofferenza
Temi e valori: condivisione, parola di Dio, compassione, consolazione, amicizia
Ambito pastorale: catechesi, carita, evangelizzazione
Destinatari: adulti, anziani, famiglie
Descrizione idea:
Il giorno della visita in ospedale portare biglietti con frasi tratte dalla liturgia, dai santi o da catechesi, dopo l'incontro propongo la scelta del biglietto che servira' da riflessione per il giorno. A volte puo' non servire solo all'anziano o all'ammalato ma anche ai parenti e amici. Molte volte poche frasi giuste, in particolari momenti della nostra vita, parlano piu' di tante parole. Utile farne parte ai cappellani ospedalieri.
l'idea è stata fornita da Patrizia, ed è attiva dal 30/05/2005
 

12. Il senso di cosa sia male e cosa no
analisi del nostro modo di stare con gli altri e con se stessi

  Obiettivo: Educare al senso del peccato e di una corretta valutazione di noi stessi
Temi e valori: verità, peccato, penitenza, coscienza, misericordia, discernimento
Ambito pastorale: catechesi
Destinatari: adolescenti, giovani, adulti
Descrizione idea:
Dare ai partecipanti un foglio diviso in 2 colonne: da una parte gli si invita a scrivere anonimamente le mancanze che considerano lievi, dall'altra quelle che considerano gravi. Al termine consegnati i fogli, si scriverà su un cartellone la lista di quanto emerso. Questo innescherà una discussione e riflessione sul tema del peccato e della confessione. E' molto consigliabile che la condivisione sia guidata da un sacerdote o da un laico preparato affinchè si resti all'interno di quanto la Chiesa insegna sulla base di ciò che il Signore stesso ha insegnato.
l'idea è stata fornita da Franca Chiocca, ed è attiva dal 30/05/2005
 

13. Una comunità che ha a cuore i proprio piccoli
La comunità si fa carico del necessario per educare alla fede i bambini ed i ragazzi

  Obiettivo: Educare al senso di comunità gli adulti e mostrare ai più piccoli che sono amati, desiderati e che la loro formazione sta a cuore agli adulti
Temi e valori: comunità, educazione, trasmissione della fede, condivisione
Ambito pastorale: catechesi, evangelizzazione
Destinatari: bambini, ragazzi, adulti
Descrizione idea:
All'inizio dell'anno catechestico il parroco presenta, durante la Messa della comunità, i sussidi che intende utilizzare per il catechesimo ed i bambini/ragazzi che ne fruiranno. Chiederà poi che sia la comunità, con la propria offerta di quella domenica e di quella successiva, a sostenere il costo dei sussidi. I ragazzi saranno dunque avvertiti che è la comunità intera che vuole loro bene, che investe in loro perchè possano ricevere il dono della fede. Nello stesso tempo non solo i genitori dei catecumeni, ma tutti saranno responsabilizzati nella trasmissione della fede che a loro volta hanno ricevuto.
l'idea è stata fornita da Luca, ed è attiva dal 26/05/2005
 

14. S. Messa con le famiglie dopo la Prima Confessione
Messa particolare coinvolgendo le famiglie dei bambini della Prima Confessione.

  Obiettivo: Valorizzare nella comunità il momento della Prima Riconciliazione dei bambini.
Temi e valori: prima confessione, confessione, riconciliazione, penitenza
Ambito pastorale: catechesi, liturgia
Destinatari: bambini, ragazzi, adulti
Descrizione idea:
Tanto è ritenuta importante e valorizzata la Prima Comunione, altrettanto rischia di passare in cavalleria la celebrazione della Prima Confessione.
Oltre alla celebrazione del sacramento, si potrà mettere in programma e si organizzerà insieme alle famiglie una S. Messa, meglio se insieme alla comunità parrocchiale, in ringraziamento per la Prima Confessione, coinvolgendo in modo particolare i genitori.
l'idea è stata fornita da don Giovanni Benvenuto, ed è attiva dal 26/05/2005
 

15. Figlio mio......
Una lettera che i genitori scrivono ai loro figli in occasione della prima comunione

  Obiettivo: Responsabilizzare genitori e figli al senso dei sacramenti che chiedono/ricevono
Temi e valori: prima comunione, responsabilizzazione, sacramenti
Ambito pastorale: catechesi
Destinatari: bambini, ragazzi, adulti
Descrizione idea:
Far scrivere ai genitori dei bambini, in occasione della prima comunione, una lettera, a loro indirizzata, con scritto quanto essi si aspettano da loro come cristiani e quanto loro faranno perché lo possano diventare. Questa lettera, conservata dalla parrocchia, viene poi data ai ragazzi... anni dopo, il giorno del ritiro per la cresima. Che effetto straordinario su di loro.. e sui genitori quando la debbono scrivere!
l'idea è stata fornita da don Ezio Stermieri, ed è attiva dal 26/05/2005
 

16. Un rosario in due
Per essere coppia anche nella preghiera

  Obiettivo: Educare le giovani coppie a pregare insieme
Temi e valori: rosario, coppia, sposi, fidanzati
Ambito pastorale: catechesi
Destinatari: giovani, adulti
Descrizione idea:
Durante il rinnovo delle promesse matrimoniali od al termine di un corso di preparazione al matrimonio, regalare agli sposi/fidanzati - al termine della messa o dell'incontro - una corona del rosario. Una sola per ogni coppia con l'avvertenza che: possono scambiarsela tra loro in modo che uno sappia che l'altro ha bisogno di pregare oppure possono, insieme, pregare con la stessa corona. Semplice segno ed invito ad essere una cosa sola soprattutto davanti al Signore e nelle difficoltà.
l'idea è stata fornita da don Ezio Stermieri, ed è attiva dal 25/05/2005
 

17. Ministranti particolari
I papà della comunità fanno i chierichetti

  Obiettivo: Sottolineare l'importanza del ministrante - suscitare un po' di sana nostalgia negli adulti
Temi e valori: ministranti
Ambito pastorale: liturgia
Destinatari: ragazzi, adulti
Descrizione idea:
Nel giorno della festa del papà o altra ricorrenza significativa, alcuni papa della parrocchia - ancora meglio se i padri dei ministranti soliti - fanno i ministranti durante la messa della comunità. Loro torneranno un po' bambini ed i loro figli, vedondo i padri, realizzeranno e capiranno ancor meglio il valore del loro servizio.
l'idea è stata fornita da Luca, ed è attiva dal 25/05/2005
 

18. Il rosario della comunità
Le 50 "Ave Maria" della comunità

  Obiettivo: Mettere insieme le varie dimensioni della pastorale in un momento di preghiera
Temi e valori: rosario, pastorale, comunità, preghiera
Ambito pastorale: liturgia
Destinatari: giovani, adulti, anziani
Descrizione idea:
Al termine del mese di maggio, oppure di un anno pastorale, ci si trova in parrocchia a recitare il rosario. Ogni gruppo pastorale (gruppo liturgico, catechiste, pastorale giovanile etc.) sceglie dieci persone che reciteranno, gruppo per gruppo, ed alternati al resto della comunità una decina. Si può comporrre il rosario scegliendo i misteri che più si confanno all'attività pastorale del singolo gruppo.
l'idea è stata fornita da don Ezio Stermieri, ed è attiva dal 25/05/2005
 

19. Una rete di solidarietà
Creare un gruppo di volontari disposti ad andare a visitare gli ammalati

  Obiettivo: Fare compagnia a chi è solo ed educare alla solidarietà.
Temi e valori: solidarietà, ammalati, anziani
Ambito pastorale: carita
Destinatari: adolescenti, giovani, adulti, anziani
Descrizione idea:
Sono sempre di più gli anziani che ormai abitano soli, e di questi molti sono anche ammalati.
Sarebbe bello che la comunità cristiana diventasse un segno di solidarietà per tutte queste persone.
Oltre ad altre vie, la benedizione delle famiglie da parte dei sacerdoti della parrocchia è forse il momento più importante per venire a conoscenza di tutte queste situazioni.
Si tratterebbe dunque di capire chi sono gli anziani e gli ammalati che avrebbero piacere a ricevere, previo accompagnamento e presentazione del parroco, un volontario per una o due ore alla settimana. Nel contempo, bisognerebbe sensibilizzare la comunità cristiana, chiedendo chi sarebbe disponibile a fare questo servizio.
Una segreteria seguirà poi il tutto, tenendo un elenco aggiornato sia degli ammalati ed anziani, sia dei volontari, e predisporrà i vari abbinamenti, se possibile sempre con la supervisione e il primo approccio del parroco, importante per rassicurare gli anziani, da una parte tanto bisognosi di compagnia, dall'altra, giustamente, anche molto diffidenti e restii di accogliere sconosciuti in casa.
l'idea è stata fornita da don Giovanni Benvenuto, ed è attiva dal 25/05/2005
 

20. Il tavolo della cultura
Rendere disponibili giornali, riviste e libri che fanno cultura cattolica

  Obiettivo: Fare cultura e promozione umana
Temi e valori: cultura, libri, giornali
Ambito pastorale: carita
Destinatari: adulti
Descrizione idea:
Al fondo della chiesa od in lugo adatto si pone un tavolino dove mettere a disposizione libri, giornali, riviste di ispirazione cattolica o comunque culturalmente validi che le persone possano prendere e tenere. Il principio è che al posto di mandare al macero libri e riviste queste possono essere donate anonimamente ed anonimamente ricevute da chi non si può permettere di acquistarle. La cultura si fa così circolare. E' necessaria la presenza di qualcuno che controlli cosa viene messo a disposizione.
l'idea è stata fornita da don Ezio Stermieri, ed è attiva dal 25/05/2005